Home Forum Appalto di opere edili Difetti di esecuzione in opere edili Rispondi a: Difetti di esecuzione in opere edili

#750

Avv. Andrea Pogliani
Amministratore del forum

Le sconsigliamo di far subentrare un’altra impresa senza aver fatto prima constatare in maniera ufficiale lo stato attuale dei lavori. Ciò è possibile presentando in tribunale un ricorso per accertamento tecnico preventivo.

A seguito di tale richiesta il tribunale nomina un perito d’ufficio, scelto in un registro speciale in base alle competenze che si rendono necessarie per affrontare l’incarico. Il perito verificherà quindi lo stato dei lavori e farà una valutazione della reale entità dei difetti e sulle loro presumibili cause.

Indicherà anche i rimedi da porre in essere e quantificherà il minor valore da attribuire alle opere svolte nel caso in cui l’impresa non volesse o non potesse correggere i difetti delle opere. Depositerà poi in tribunale la sua perizia, che potrà avere un valore “vincolante”.

Pertanto sarà possibile negoziare con l’impresa uno sconto o costringerla a porre in essere i rimedi indicati dal perito. Se la perizia sarà a suo favore ma ciononostante l’impresa non vorrà negoziare, Lei potrà iniziare la causa confidando nel fatto che il giudice terrà conto di questa perizia nel processo.

Inoltre con questa perizia lei potrà ben difendersi dall’ingiunzione di pagamento richiesta dall’impresa.